Homöopathie in Nürnberg

Il termine „Omeopatia“ deriva dall‘espressione greca „homoios pathos“, che tradotto significa „sofferenza simile“. Il nome stesso mostra che nell’omeopatia, i sintomi della malattia non vengono trattati con medicine che hanno effetti opposti, ma con rimedi che potrebbero scatenare sintomi simili sia in una persona sana che in una persona malata.

Questo principio della similitudine è stato applicato spesso nella storia della medicina. Il medico tedesco, Samuel Hahnemann, lo studiò e lo descrisse ampiamente alla fine del XVIII secolo. Da allora è stato applicato con successo con i suoi effetti dolci ma affidabili.

Ginko

Medicinali omeopatici

TEST SUI MEDICINALI

Per poter applicare un rimedio secondo il principio di similitudine, bisogna possedere un’idea il più possibile esatta del suo modo di agire. Questo può essere ottenuto testandolo su persone sane e osservandone i sintomi che si sviluppano. Più persone partecipano a un tale test, più il risultato sarà informativo e raffinato, poiché ogni persona reagisce in modo diverso agli stimoli. Queste conoscenze sono documentate in elenchi che vanno a costituire la cosiddetta “Materia medica”.

come funziona l‘omeopatia?

„Il simile cura il simile” è il principio dell’omeopatia classica. Questo significa che per ogni malattia si deve trovare un rimedio che sia in grado di scatenarne i sintomi tipici. Le malattie si manifestano in modo diverso in ogni persona e l’omeopatia ne tiene conto in modo particolare. Gli omeopati prendono nota dei sintomi del paziente, li confrontano con i rimedi della “Materia medica” e prescrivono un unico rimedio che si adatti il più possibile ai sintomi.

i rimedi omeopatici sono disponibili sotto forma di globuli, compresse, gocce e iniezioni.